Così se protegge il clima.

Un buon clima ripaga.

Un buon clima ripaga

Un clima di lavoro piacevole ed una gradevole atmosfera data dalla luce diurna: si deve decisamente a questi fattori se i dipendenti si sentono bene sul posto di lavoro. Ciò si ripercuote positivamente sul rendimento e sul benessere dei collaboratori – nelle aziende di produzione come anche in ufficio.

Perfino per le macchine, la giusta temperatura ambiente può essere determinante per la loro funzionalità.

I lucernari a cupola (di norma trattasi di sistemi costituiti da due gusci a cupola con intraferro centrale ) presentano il vantaggio di procurare la luce necessaria ai locali.  Comunque, se essi sono esclusivamente di vetro acrilico tradizionale, hanno l'inconveniente che anche i raggi di calore possono penetrare indisturbati insieme alla luce solare. Conseguenza: un eccessivo riscaldamento dei vani interni, che è possibile compensare solo con un massiccio impiego di condizionatori. Ciò provoca alti costi elettrici, danneggiando in tal modo anche il clima su scala mondiale. Un'efficiente protezione contro il calore può risolvere questo problema e migliorare il clima: in misura percepibile sul posto di lavoro, quantificabile sulla scorta dei minori costi di condizionamento e favorevole all'ambiente per la ridotta emissione di CO2.
 

Tutto sotto un tetto fresco

Con il giusto materiale di vetratura del tetto, i locali si scaldano sensibilmente meno. Responsabili del calore sviluppato sono le radiazioni IR (infrarossi) presenti nella luce solare.
Lo ha dimostrato uno studio dell'Istituto Fraunhofer, che ha analizzato l'effetto di diverse vetrature per tetti su surriscaldamento ambientale e luminosità in un tipico capannone industriale.  Lo studio ha messo a confronto PLEXIGLAS HEATSTOP® con combinazioni differenti di lastre di vetro acrilico a doppia parete.

In clima mitteleuropeo (latitudine geografica di Bruxelles) è consigliabile una vetratura con PLEXIGLAS HEATSTOP®, specialmente nei capannoni industriali in cui nel corso della produzione si genera molto calore perduto.   Questo calore perduto compensa molto bene le perdite di calore della vetratura in inverno e riduce il fabbisogno di calore di riscaldamento.  D'estate richiede una refrigerazione particolare.  La vetrata di PLEXIGLAS HEATSTOP® provoca un minore bisogno di energia per il raffreddamento dati i ridotti ricavi solari.  Nel clima mitteleuropeo si può così risparmiare fino al 30% d'energia per il raffreddamento. 

Per tutte le zone dal clima più caldo - per esempio nell'area mediterranea - una vetratura con PLEXIGLAS HEATSTOP® è particolarmente vantaggiosa in termini di energia. In queste zone climatiche più calde, la vetratura con PLEXIGLAS HEATSTOP® riduce il fabbisogno elettrico per il raffreddamento in misura abbastanza considerevole: la riduzione è fino al 20%.  Per queste zone climatiche cade comunque del tutto il fabbisogno di energia per il riscaldamento invernale.


Risparmiare energia è, in linea di principio, assolutamente facile: occore solo il materiale giusto. Con PLEXIGLAS HEATSTOP® si riduce il calore del sole e quindi i costi energetici per la climatizzazione. Scarica PDF 

Con la giusta protezione contro il caldo nel caso della vetrata sul tetto non solo si risparmia energia ma migliorano anche le condizioni di lavoro. avanti